Civile

L’errore del Ctu sull’occupazione acquisitiva non legittima l’azione revocatoria

Francesco Machina Grifeo

Nulla da fare per il comune condannato a pagare delle somme a titolo di risarcimento danni da «occupazione acquisitiva» se ciò è avvenuto a causa di un errore del Ctu che ha localizzato i terreni in un posto diverso da quello dove in realtà sono. Lo hanno stabilito le Sezioni unite della Corte di cassazione, con la sentenza 7 gennaio 2016 n. 67 , spiegando che in questi casi non può esercitarsi l'azione revocatoria concessa quando la svista è ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?