Civile

L'appalto di opere pubbliche necessita della forma scritta anche per la sua prosecuzione

di Paola Rossi

Nei contratti sottoscritti con la pubblica amministrazione è richiesta la forma scritta, fatta eccezione per quelli conclusi in ambito commerciale. Tra tali figure negoziali non rientra però l'appalto di opere pubbliche, né l'«appalto in variante». Questo il principio di diritto su cui si fonda principalmente la sentenza n. 25798, depositata ieri, dalla Corte di cassazione. Il principio affermato dalla Cassazione - Nei rapporti con la pubblica amministrazione la forma scritta per un contratto di appalto ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?