Civile

Gli apporti esterni possono alterare l’ordine dei privilegi

di Giuseppe Acciaro e Pierpaolo Ceroli

L’apporto del terzo si sottrae al divieto di alterazione della graduazione dei crediti privilegiati solo se risulta neutrale rispetto allo stato patrimoniale della società, non comportando né un incremento dell’attivo patrimoniale della società debitrice, né un aggravio del passivo della stessa, con il riconoscimento di ragioni di credito a favore del terzo. È il principio affermato dalla Corte di appello di Bologna (decreto del 22 ottobre 2015, 411; presidente Salvatore) chiamata a esprimersi su un ricorso ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?