Civile

Riclassamento e limiti all'esercizio dello ius variandi da parte del datore di lavoro

a cura della Redazione Lex 24

Lavoro - Subordinato - Categorie e qualifiche dei lavoratori – Cambio mansioni - Nuova classificazione del personale - Violazione del divieto di dequalificazione - Esclusione. In caso di nuovo assetto organizzativo disposto dal datore di lavoro che comprenda la riclassificazione del personale concordata con le organizzazioni sindacali, non sussiste violazione del divieto di dequalificazione qualora le mansioni del lavoratore, a seguito del riclassamento, non mutino rispetto al precedente inquadramento. Si realizza una violazione dell'articolo 2103 c.c. solo ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?