Civile

Niente revoca di quote donate se il figlio critica il padre-titolare

di Angelo Busani

La gestione della società è «rigida» e «obsoleta», «dirigistica» e «accentratrice»; qualora un figlio, socio di una società, rivolga queste espressioni al padre, amministratore unico della società in questione, ciò non rappresenta una «ingiuria grave». Se, dunque, il figlio sia socio di questa società per aver ricevuto la donazione di una quota di capitale sociale effettuata dal padre, questi, sulla base di queste critiche del figlio, non può pretendere di revocare «per ingratitudine» la donazione della quota fatta a ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?