Civile

Debiti del marito, revocabile il trasferimento della casa all'ex moglie

Francesco Machina Grifeo

L'atto di trasferimento immobiliare operato in esecuzione di una separazione consensuale tra coniugi può essere revocato se lede i diritti dei creditori. Applicando questo principio il Tribunale di Milano, sentenza 1° giugno 2015 n. 6784 , ha revocato l'atto traslativo disposto dall'ex marito nei confronti della moglie, così accogliendo la domanda del proprietario dell’immobile da lui abitato che aveva ottenuto un decreto ingiuntivo di 36mila euro per canoni non pagati. Per il tribunale, infatti, i presupposti per l'esercizio dell'azione ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?