Civile

Condominio, non è vessatorio il termine di tre mesi per disdire il contratto di pulizie

Francesco Machina Grifeo

La previsione di un termine di tre mesi per la comunicazione anticipata della disdetta di un contratto triennale di pulizie, stipulato da un condomino con una impresa, non può considerarsi vessatorio perché eccessivamente lungo. Lo ha stabilito la Corte d'Appello di Palermo, sentenza 23 maggio 2015 n. 767 , accogliendo il ricorso di una cooperativa siciliana. In primo grado, invece, il tribunale, dopo aver inquadrato il rapporto nella categoria dei «contratti per adesione», aveva respinto la richiesta di risarcimento ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?