Civile

Punizione lieve a fotografo molesto

di Andrea A. Moramarco

Commette violenza sessuale il fotografo professionista che in varie sedute di posa, con la scusa di far abituare le ragazze alle posizioni da assumere sul set, ne “invade” la sfera intima con abbracci e carezze sul corpo e sul volto e palpeggiamenti sopra i vestiti. Tali condotte, infatti, sono da considerarsi “atti sessuali”. Nonostante la condotta reiterata del fotografo, i giudici hanno optato per l’ipotesi della violenza sessuale di minor gravità poiché tali atti non sono sfociati in comportamenti ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?