Civile

La contumacia nel giudizio civile non è ammissione sui fatti

di Giovanni Negri

Milano Anche dopo la riforma del 2009 non si può attribuire alla contumacia in sede civile un valore di ammissione delle ragioni della controparte. Lo chiarisce la Corte di cassazione con la sentenza n. 22461 della Sesta sezione civile depositata ieri che ha accolto il ricorso presentato dalla difesa di una società che si era vista chiamare in giudizio da parte di un professionista che chiedeva la liquidazione di una somma come corrispettivo delle proprie prestazioni professionali. Il tribunale ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?