Civile

LAVORO – Cassazione n. 22150

Il giudice non può rivedere al ribasso la sanzione disciplinare inflitta dal datore di lavoro. La Cassazione respinge il ricorso di poste italiane che aveva punito con 4 giorni di sospensione un dipendente per aver temporaneamente abbandonato il posto di lavoro. Le poste chiedevano al giudice in subordine di ridurre la “punizione” se considerata troppo severa. La Cassazione spiega però che la sanzione disciplinare è prerogativa dell'imprenditore, il giudice può valutare solo la proporzionalità ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?