Civile

Lavoro in somministrazione, per le irregolarità paga l’utilizzatore

di Aldo Bottini

Un’interessante sentenza del tribunale di Fermo (la 140/2015) ha respinto la domanda di manleva e risarcimento danni proposta da una società utilizzatrice di lavoro in somministrazione nei confronti dell’agenzia che aveva somministrato il lavoratore. Quest’ultimo ha convenuto in giudizio la società utilizzatrice sostenendo l’illegittimità di una serie di contratti di somministrazione a tempo determinato, stipulati con due diverse agenzie, per genericità e insussistenza delle ragioni giustificatrici (ovviamente nel vigore della disciplina antecedente il decreto Poletti). Sulla base di ciò, ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?