Civile

TUTELA DELLA PRIVACY – Cassazione n. 20890

Il comune deve risarcire i danni morali per lesione della privacy patiti dalla persona le cui condizioni di salute sono state rese note non solo ai dipendenti incaricati di una consegna ma anche agli altri presenti. Per la Cassazione la lesione della riservatezza è evidente soprattutto in un piccolo centro come quello in cui abitava il danneggiato nel caso esaminato. Per peggiorare la situazione il comune aveva revocato anche il permesso invalidi: un'azione che la cassazione giudica ritorsiva


© RIPRODUZIONE RISERVATA