Civile

L'Anm: con il processo telematico giudici ridotti a cancellieri

di Giovanni Negri

Con il potenziamento del processo civile telematico è nata un’inedita figura, quella del magistrato-cancelliere. Con relativo aggravio di lavoro per le toghe e appesantimento dei profili di responsabilità. Lo denuncia l’Anm in un documento che mette nel mirino le criticità del processo digitale dopo che, da quest’estate, con il decreto legge n. 83, è stata estesa la possibilità di deposito online degli atti. Un colpo d'acceleratore, che, traspare, dalla nota dell’Associazione magistrati, è stata troppo brusca, compromettendo quel carattere ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?