Civile

La banca non risarcisce l’agente se non agisce con evidente colpa

Giampaolo Piagnerelli

L'agente legato alla banca per svolgere intermediazione finanziaria non può pretendere un'indennità a titolo di recesso per giusta causa ove l'istituto di credito non abbia agito secondo i consigli del professionista. Lo chiarisce la Cassazione con lasentenza n. 19300/2015 . Alla base della vicenda un istituto di credito emiliano che nell'agosto del 2001 aveva conferito un mandato per sessanta mesi. L'agente, tuttavia, poiché la banca non aveva inteso definire due cospicui affari (a suo dire) con altri due istituti ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?