Civile

Studio associato, il credito professionale rimane personale e privilegiato

Francesco Machina Grifeo

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

L'avvocato conserva il diritto all'insinuazione, in via autonoma, nello stato passivo del fallimento della società cliente per crediti professionali non pagati anche se facente parte di uno studio associato, con il privilegio accordato alle retribuzioni dei professionisti. Lo ha stabilito il Tribunale di Milano, sentenza del 14 aprile 2015 n. 4600 , accogliendo il ricorso del professionista . Il giudice delegato, invece, aveva escluso dallo stato passivo il credito dello Studio «in quanto i documenti depositati non consentono di ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?