Civile

Esdebitazione a maglie strette

di Giovanni Negri

Un argine all’utilizzo troppo spregiudicato di un istituto come l’esdebitazione, la liberazione dai debiti residui alla chiusura del fallimento. La Corte di cassazione, con la sentenza n. 17386 della Prima sezione civile, depositata ieri, ha ricordato che non esiste alcun automatismo nella concessione del benefici, che la valutazione dell’autorità giudiziaria è necessaria e ineludibile e che, comunque, è indispensabile un pagamento almeno significativo dei creditori. Su questi presupposti, la Cassazione ha confermato il giudizio della Corte d’appello di ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?