Civile

Evasione contributiva se il debito è nascosto

di Stefano Rossi

Se il datore di lavoro nasconde per lungo tempo il debito contributivo incorre nella più grave sanzione dell’evasione contributiva. A stabilirlo è stata la Corte di cassazione con la sentenza n. 17119 depositata lo scorso 25 agosto. La vicenda su cui i giudici di legittimità sono stati chiamati a pronunciarsi riguardava un istituto scolastico commerciale privato a cui era stata notificata una cartella esattoriale per il mancato pagamento dei contributi previdenziali. In particolare, l’Inps aveva applicato nei confronti ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?