Civile

Avvocati: il sì alla società familiare non vale per il passato

di Patrizia Maciocchi

La possibilità per l’avvocato di essere socio della compagine che amministra i beni di famiglia, offerta dalla riforma forense, non vale per il passato. Non ha, dunque, nessuna possibilità di salvare gli anni di iscrizione alla Cassa forense il legale che faceva parte della società in nome collettivo di famiglia prima del 2013, anno dell’entrata in vigore della legge 247/2012. La Cassazione, con la sentenza 17114 depositata ieri, dà partita vinta alla Cassa forense che aveva annullato l’iscrizione ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?