Civile

Lavoro dipendente, la retribuzione non può mai essere ridotta

di Francesco Machina Grifeo

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Il datore di lavoro non può ridurre la retribuzione assegnata al dipendente al momento dell'assunzione neppure a seguito di uno specifico accordo. Lo ha stabilito la Sezione lavoro del Tribunale di Milano, sentenza 18 febbraio 2015 n. 440, richiamando il principio dell'«irriducibilità della retribuzione», dettato dall'articolo 2103 del codice civile . La vicenda - L'ultimo giorno prima della scadenza del periodo di prova, un neoassunto con mansioni di “capo ricevimento” presso una struttura alberghiera aveva assentito alla ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?