Civile

Successioni: nelle azioni di riduzione anche gli eredi sono soggetti ai termini di prescrizione

di Mario Piselli

In forza dei principi generali che regolano la materia della successione mortis causa, l'erede subentra nella titolarità dell'azione di riduzione spettante al suo dante causa nella medesima posizione che competeva a quest'ultimo, anche in relazione alla decorrenza dei termini di prescrizione. Ne discende - afferma la Cassazione con la sentenza 13407/2015 - , che allorché al momento dell'apertura della successione del legittimario risulti già maturato il termine di prescrizione decennale dell'azione di riduzione, resta preclusa all'erede la ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?