Civile

L'accordo conciliativo che accerta l'usucapione deve essere reso pubblico con la trascrizione

di Marco Marinaro

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

L'accordo conciliativo recante le sottoscrizioni autenticate da un notaio - cui le parti sono pervenute all'esito di un procedimento di mediazione - che abbia ad oggetto l'accertamento dell'intervenuto acquisto della proprietà per usucapione di un bene immobile in favore della parte istante e originariamente appartenente all'altra parte, deve essere reso pubblico con la trascrizione.È la decisione cui perviene il Tribunale di Lecce con il decreto del 24 aprile 2015 (presidente Portaluri, estensore Rubino) in esito al reclamo proposto ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?