Civile

Fissati i limiti del patrocinio con la Pa l’avvocato va retribuito per il lavoro svolto

Giampaolo Piagnerelli

All'avvocato che abbia prestato patrocinio per un ente pubblico non può essere disconosciuto il pagamento per le prestazioni professionali effettuate, solo perché queste ultime non erano state determinate contrattualmente. A chiarirlo la Cassazione con la sentenza 15454/2015 . La Corte si è trovata alle prese con un avvocato che aveva chiesto il riconoscimento della propria parcella per il patrocinio svolto a favore della Camera di commercio di Frosinone. Il giudice di pace aveva riconosciuto le ragioni del professionista, mentre ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?