Civile

Dipendenti Pa, sul rimborso delle spese legali decide l'Avvocatura di Stato

Francesco Machina Grifeo

Il «parere di congruità» sul rimborso delle «spese legali» sostenute da un dipendente pubblico, per difendersi da un'accusa poi rivelatasi infondata, spetta all'Avvocatura dello Stato che dunque può ben decidere di ridimensionare la parcella richiesta dal legale, anche se validata dal Consiglio dell'ordine forense. Lo ha stabilito la Corte di cassazione, con la sentenza 13681/2015 , rigettando il ricorso di un sottufficiale della Marina. La vicenda - Il militare aveva chiesto il ristoro integrale dei costi affrontati per ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?