Civile

Per lasciarsi all’estero basta che un coniuge sia straniero

di Selene Pascasi

Tagliati i tempi per divorziare, l’Italia – in attesa di compiere l’ulteriore passo per l’approvazione del divorzio immediato – si avvicina agli standard di Paesi in cui la fase della separazione non è prevista o è solo facoltativa. Si pensi, tra gli altri, alla Francia, ove non c’è alcun obbligo di separarsi prima di divorziare, alla Germania, nazione in cui, in caso di accordo, è sufficiente un anno di separazione “di letto e di mensa” o alla Spagna, dove ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?