Civile

Indicare la causale può esporre a rischi il datore

di Giampiero Falasca

A volte ritornano. È il titolo che si potrebbe affibbiare alla curiosa vicenda delle «causali» del contratto a tempo determinato, uscite dal panorama legislativo con tre successivi interventi (la legge 92/2012, il Dl 76/2013 e il Dl 34/2014) ma ancora presenti in alcuni contratti e, quindi, ancora produttive di quel contenzioso che da sempre le ha accompagnate. È notizia recente che il tribunale di Milano ha convertito a tempo indeterminato un contratto a termine che non avrebbe dovuto ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?