Civile

Il no all’allaccio di nuove utenze deve essere motivato dal condominio

di Mario Piselli

In tema di condominio, l'allaccio di nuove utenze a una rete non costituisce di per sé un'indebita modifica della stessa, perché una rete di servizi, sia fognaria, elettrica, idrica o di altro tipo, è per sua natura suscettibile di accogliere nuove utenze; è pertanto onere del condominio, che ne voglia negare l'autorizzazione, dimostrare che l'allaccio di una sola nuova utenza incida sulla funzionalità dell'impianto, non potendo opporsi che il divieto all'allaccio sia finalizzato a impedire un mutamento di destinazione ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?