Civile

“Veduta”, affaccio parametrato sulla altezza "normale" e non "media"

Francesco Machina Grifeo

Per essere qualificata come «veduta» e non semplice «luce» una apertura deve consentire l'affaccio ad una persona di altezza «normale» e non «media». Un criterio che permette di tener conto di un ventaglio più ampio rispetto alla «media» che invece indica una valore secco. Lo ha stabilito la Corte di cassazione con la sentenza 13412/2015 rinviando per l'ennessima volta alla Corte di appello di Firenze una decisione che si trascina dalla metà degli anni '90, in quanto i giudici ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?