Civile

Il ritardo nel pagamento del canone autorizza la risoluzione del contratto

Francesco Machina Grifeo

Il cronico ritardo nel pagamento del canone di locazione costituisce un «notevole inadempimento» degli obblighi gravanti sul conduttore, tale da giustificare l'accoglimento della domanda di risoluzione del contratto (ex articoli 1455 del codice civile e 5 e 55 della legge 392/1978). Lo ha stabilito il Tribunale di Padova con la sentenza 9 febbraio 2015 n. 429 . La II Sezione civile ricorda che in applicazione delle regole generali in tema di allegazione della prova spetta al conduttore, di fronte ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?