Civile

Spetta alle norme locali regolare le distanze dai fabbricati per fabbriche o depositi nocivi

di Mario Finocchiaro

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

In caso di distanze per fabbriche e depositi nocivi o pericolosi (nella specie: camino) presso il confine l'articolo 890 Cc rinvia alle norme locali, mentre solo in mancanza di queste rimette al giudice l'accertamento della distanza necessaria per preservare i fondi vicini da ogni danno alla solidità, salubrità e di sicurezza. Le distanze previste dai regolamenti locali (sì che in caso di loro violazione la nocività o pericolosità è presunta uris ed de iure) sono anche quelle in verticale. ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?