Civile

Padre assente condannato d’ufficio

di Giorgio Vaccaro

Ritenuta irrinunciabile, e quindi pronunciata d’ufficio, la condanna di un padre a risarcire 15 mila euro di danni alla figlia minore per le reiterate mancate attenzioni genitoriali. In un giudizio di separazione tra coniugi - rigettate le contrapposte istanze di colpa, perché il tradimento, pur accertato, non è stato la «causa unica ed assorbente» della rottura del legame familiare - il Tribunale di Roma (Sezione prima civile, giudice Galterio), con sentenza del 23 gennaio 2015 ha così “punito” ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?