Civile

Ostacolo visibile, il Comune non paga

di Andrea A. Moramarco

Il Comune non può essere condannato a pagare i danni a una signora caduta a causa delle pessime condizioni del marciapiede, a meno che non venga fornita la prova che il pericolo sia allo stesso tempo non visibile e non prevedibile. La Corte d’appello ha escluso l’imprevedibilità del pericolo, perché la signora abitava a pochi metri dal punto della caduta e quindi non poteva non sapere del marciapiede dissestato. Corte d’appello di Taranto – Sezione civile - ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?