Civile

Danno non patrimoniale, personalizzazione obbligatoria

Francesco Machina Grifeo

Nella liquidazione del danno «non patrimoniale» va sempre operata una adeguata «personalizzazione». Se è vero infatti che non è possibile una moltiplicazione all'infinito delle voci di danno, è tuttavia necessario - all'interno della liquidazione unitaria - tener conto di tutte le componenti specifiche. Lo ha stabilito la Corte di cassazione, sentenza 12594/2015 , accogliendo sotto questo profilo il ricorso dei genitori di una bambina investita da un'auto mentre andava in bicicletta. Il ricorso - Secondo i ricorrenti la ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?