Civile

Gemelli omozigoti, prova biologica insufficiente per l'accertamento della paternità

Francesco Machina Grifeo

In una causa per accertamento di paternità, nel caso di gemelli monozigote - quindi con mappa cromosomica identica - non è sufficiente a provare il rapporto di filiazione neppure l'esito positivo della prova ematologica. L'incertezza che il padre possa essere alternativamente l'uno o l'altro fratello deve, infatti, essere superata da dati ed indicazioni certe e altamente probanti. Mentre la permanenza di un ragionevole dubbio comporta il rigetto della domanda. Lo ha stabilito la Corte di appello di Venezia, con ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?