Civile

Procedibile la domanda di risoluzione decisa prima del fallimento

di Giovanni Ricci

Con la sentenza n. 650/2015 pubblicata il 13 maggio scorso la Corte d’appello di Genova ha risolto, con ampio richiamo alle decisioni in materia della Suprema Corte, il tema della procedibilità e dei limiti di ammissibilità di una domanda di condanna coltivata nei confronti di una procedura concorsuale e conseguente a una pronuncia di primo grado, non passata in giudicato, emessa prima dell’apertura del concorso. Ancorché il caso riguardi una pronuncia nei confronti di una liquidazione coatta amministrativa bancaria ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?