Civile

Licenziamento illegittimo all'esito di sanzioni disciplinari discriminatorie

Francesco Machina Grifeo

Qualora il lavoratore dimostri che le varie contestazioni disciplinari subite avevano finalità discriminatoria e ritorsiva, è corretto dedurne l'illegittimità del successivo licenziamento, presentato. Lo ha stabilito la Corte di cassazione, sentenza 26 maggio 2015 n. 10834 , affermando che «se non tutte le sanzioni disciplinari (e i licenziamenti) illegittimi sono discriminatori, tutte le sanzioni disciplinari (e i licenziamenti) discriminatori sono illegittimi». E ciò, spiegano i giudici, «risulta confermato anche dal particolare regime loro riservato dalla legge n. 92 del ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?