Civile

Comune non paga per la caduta

di Andrea A.Moramarco

Chi cammina per strada e scivola sul marciapiede bagnato non può chiedere al Comune il risarcimento dei danni riportati in seguito alla caduta, a meno che non dimostri che l’inciampo sia stato effettivamente determinato da una buca non visibile del marciapiede, la cui presenza è imputabile all’omessa manutenzione del Comune. Nel caso specifico, la caduta è stata ritenuta accidentale perché verificatasi in pieno giorno su un punto del marciapiede che non presentava particolari sconnessioni. Corte d’Appello di Taranto ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?