Civile

Il comune deve risarcire la perdita di potabilità dell'acqua irrigua per difetti nella rete fognaria

Francesco Machina Grifeo

A causa del mancato completamento della rete fognaria, il comune deve risarcire il privato per la perdita di potabilità dell'acqua passante nel fosso che attraversa il fondo di sua proprietà. E l'amministrazione va anche condannata al ripristino delle tubature fino all'imbocco di una struttura destinata alla depurazione. Facendo salva però l'autonomia del municipio nel decidere se agganciarsi ad un depuratore già esistente o utilizzare «altro mezzo idoneo». Lo ha stabilito la Corte di cassazione, sentenza 10127/2015 , fissando una ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?