Civile

Se si investe un cane paga il gestore

di Andrea A. Moramarco

La società che gestisce un’autostrada è tenuta a risarcire i danni subiti dall’autovettura che investe un cane randagio che si trova sul tratto autostradale. Non ha alcun rilievo l’elevata velocità che stava tenendo il conducente: la società, in quanto custode dell’autostrada, è tenuta a garantire la sicurezza della circolazione verificando l’adeguatezza delle recinzioni su tutto il tratto di sua competenza, in maniera tale che sia impedito l’accesso di animali sulla carreggiata. (Tribunale di Taranto, sentenza 8/2015 ) ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?