Civile

Niente verifica nel merito se il titolo esecutivo è chiaro al giudice

di Michele Viesti

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Quando il titolo esecutivo giudiziale ha un significato chiaro e univoco, al giudice chiamato a eseguirlo o a interpretarlo è preclusa la verifica degli elementi istruttori o dei fatti già presi in considerazione dal giudice del merito. Questo in sintesi quanto ha stabilito la terza sezione civile della Corte di cassazione con la sentenza n. 8480 del 27 aprile scorso. La questione di fondo - -Oggetto della controversia i limiti di una servitù di passaggio, a ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?