Civile

L’assistenza al disabile osta al trasferimento

Il potere del datore di lavoro di trasferire un proprio dipendente trova un limite nell’esigenza, da parte di quest’ultimo, di curare ed assistere un proprio congiunto affetto da grave handicap. Tale necessità prevale sempre sulle esigenze produttive e organizzative del datore. Nel caso concreto affrontato dal tribunale, è stato dichiarato illegittimo il trasferimento di un operatore della Polizia municipale che doveva assistere il padre disabile. Tribunale di Firenze, sentenza 39/2015 ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?