Civile

Compravendita, l'inadempimento autorizza la mutatio libelli in giudizio

Francesco Machina Grifeo

È ammissibile la richiesta di risoluzione del contratto preliminare di compravendita anche se fatta nel corso del giudizio intentato per ottenere il trasferimento dell'immobile. Lo ha stabilito il Tribunale di L'Aquila, sentenza 15 gennaio 2015 n. 43 , chiarendo che in questa ipotesi non opera il divieto della cosiddetta mutatio libelli durante il processo. Il caso - La vicenda parte dalla mancata consegna di un appartamento realizzato nell'ambito di un piano di edilizia agevolata a seguito del terremoto ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?