Civile

Niente addebito alla moglie omosessuale

di Patrizia Maciocchi

L’omosessualità della moglie, non è un buon motivo per l’addebito della separazione. Anzi semmai rende ancora più evidente l’intollerabilità della convivenza. La Cassazione con la sentenza 8713, è costretta ancora a ricordare che la separazione per colpa non esiste più dal 1975 grazie alla riforma del diritto di famiglia. Il promemoria è destinato ad un marito che negava il mantenimento alla moglie, una domestica che lavorava in “nero”, accusandola di aver abbandonato il tetto coniugale non ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?