Civile

Il solo utilizzo del vicino di una canna fumaria non fa scattare la comunione ordinaria

di Mario Finocchiaro

Mentre in tema di condominio degli edifici vi è una presunzione di proprietà comune delle parti destinate all'uso comune (che può essere vinta dal titolo contrario), la sola utilizzazione di una canna fumaria, installata nel muro di proprietà altrui, anche da parte del vicino non ne determina la immediata caduta in comunione ordinaria. Lo ha stabilito la seconda sezione civile della Cassazione con la sentenza n. 5415 del 2015. L'articolo 1100 del Cc, spiegano i giudici della ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?