Civile

Il contratto resta valido se un documento collegato ne determina l'oggetto

Francesco Machina Grifeo

L'oggetto del contratto anche se non viene indicato in modo chiaro all'atto della firma dell'accordo non può considerarsi indeterminato qualora da un successivo documento sottoscritto dalle parti si evincano tutti gli elementi idonei ad identificarlo. Lo ha stabilito il Tribunale di Padova, con la sentenza 28 gennaio 2015 n. 275 , rigettando la domanda di uno studente contro un istituto di assistenza scolastica attivo nel recupero degli anni perduti. Il ricorso - In particolare il ricorrente chiedeva venisse ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?