Civile

Trasferimento disciplinare dei magistrati: niente stop dalla legge 104

di Patrizia Maciocchi

Il magistrato che viene trasferito per motivi disciplinari non può invocare la tutela concessa dalla legge 104 alle persone handicappate. La Cassazione, con la sentenza 6917 depositata ieri, respinge il ricorso di una toga trasferita d’ufficio per illeciti disciplinari. Secondo il magistrato la sua condizione di invalido e quella di sua madre avrebbero dovuto bloccare il cambio di sede. Ad impedirlo c’erano i diritti concessi dalla legge quadro (104/1992) che garantisce, ove possibile, la scelta della sede ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?