Civile

Ampi spazi all'autonomia statutaria: possibile creare azioni con più potere decisionale «ad intermittenza» o perpetue

di Angelo Busani

Le azioni a voto plurimo sono state configurate dal legislatore in modo da lasciare amplissimo spazio all’esplicazione dell’autonomia statutaria e, quindi, in modo da essere uno strumento estremamente adattabile alle esigenze del caso concreto. Sotto questo aspetto, assume particolare evidenza il fatto che alle azioni a voto plurimo possa essere attribuito non solo un numero di voti ragguagliato all'unità (e cioè un numero di voti superiore a 1 e non maggiore di 3) ma anche un voto “decimale” (e ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?