Civile

Creditori, tardivo l'intervento dopo l'inizio dell'udienza di distribuzione

di Francesco Machina Grifeo

Arrivano due importanti precisazioni della Cassazione per determinare quando l'intervento dei creditori all'interno di un processo esecutivo debba essere considerato tardivo (articoli 565 e 566 del Cpc) . In primis, i giudici chiariscono che il termine ultimo indicato dal codice - l'udienza dedicata al progetto di distribuzione del ricavato della vendita (articolo 596 Cpc ) - deve considerarsi «perentorio», e ciò anche se la norma non lo qualifica formalmente come tale. In secondo luogo, precisano che l'intervento è ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?