Civile

L'assicurazione contro l'invalidità permanente da malattia non copre la morte

di Francesco Machina Grifeo

«Qualora in un contratto di assicurazione sia previsto il pagamento di un indennizzo per il caso di invalidità permanente conseguente a malattia, nulla è dovuto se la malattia, senza mai pervenire a guarigione clinica, abbia esito letale». Lo ha stabilito la Corte di cassazione, sezione 5197/2015 , chiarendo che «l'espressione "invalidità permanente" designa uno stato menomativo divenuto stabile ed irremissibile, consolidatosi all'esito di un periodo di malattia, per cui prima della cessazione di quest'ultima, non può esistere alcuna invalidità ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?