Civile

La crisi aziendale non legittima i licenziamenti mirati

di Francesco Machina Grifeo

La legge 223 del '91 sui licenziamenti collettivi consente al datore di lavoro di limitare gli esuberi a determinate aree o comparti purché però nella comunicazione alle rappresentanze sindacali ne fornisca idonea motivazione sotto il profilo delle «esigenze tecnico-produttive ed organizzative». Se viceversa il riferimento è ad una generale situazione di crisi dell'impresa, il datore non può poi concentrare i licenziamenti soltanto in un determinato settore. Lo ha stabilito la Corte di cassazione, sentenza 4678/2015 , respingendo il ricorso ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?