Civile

Niente contraffazione del marchio se il prodotto ha un altro target di riferimento

Giampaolo Piagnerelli

Non sussiste contraffazione del marchio se un'impresa decide di utilizzare un nome che è già presente sul mercato. Il tutto naturalmente a condizione che la sovrapposizione letterale non coincida anche con quella sostanziale delle attività rese dalle due imprese. Lo chiarisce la Cassazione con la sentenza n. 4386/15 . I fatti - Alla base della vicenda un'azienda svedese che aveva assunto come elemento distintivo sul mercato un marchio già presente e utilizzato da altra società italiana. ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?